Categoria: Onlus
Le Associazioni
Autore: 1 Data: 00/00/00
Associazioni: come si costituiscono, come funzionano, le agevolazioni previste dalla legge (Seconda parte)
Infine bisogna sottolineare che l’associazione è caratterizzata da una propria struttura tipica, che si compone obbligatoriamente di due organi: l’assemblea e gli amministratori. E’ l’assemblea, formata dagli associati, l’organo diretto a formare la volontà del gruppo: ciascuno associato, per mezzo del voto, contribuisce alle deliberazioni che vengono prese a maggioranza e che determinano l’attività dell’associazione. Gli amministratori sono coloro cui spetta la competenza ad amministrare e dare esecuzione alle delibere assembleari.

Queste possono essere considerate le caratteristiche generali dell’associazione, ma occorre ora procedere ad una distinzione, all’interno della figura dell’associazione, fra associazioni riconosciute e associazioni prive di riconoscimento, per poter esaminare altri aspetti e per poter approfondire gli elementi essenziali solo tratteggiati. E’ questa una discriminante fondamentale, che ha importanti ricadute sulle possibilità e i privilegi dell’associazione stessa.

Associazioni riconosciute sono quelle che hanno chiesto e ottenuto il riconoscimento dello Stato: allo Stato spetta cioè di emettere un provvedimento, il riconoscimento appunto, che concede specifiche prerogative alle associazioni che lo hanno chiesto e che si trovino in determinate condizioni.

Le prerogative principali che l’associazione acquista col riconoscimento sono tre: la prima consiste nella cosiddetta autonomia patrimoniale, in base alla quale il patrimonio dell’associazione si presenta distinto e autonomo rispetto a quello degli associati e degli amministratori, la seconda si può ritrovare nella concessione di una limitazione di responsabilità degli amministratori per le obbligazioni assunte per conto dell’associazione, la terza infine consiste nella possibilità per l’associazione di accettare eredità, legati e donazioni e di acquistare beni immobili.

Le associazioni non riconosciute non possono godere di tali prerogative: la loro autonomia patrimoniale non è perfetta, inoltre per le obbligazioni assunte in nome e per conto dell’associazione rispondono anche le persone che le hanno contratte, e infine è molto dubbio che possano accettare legati e donazioni.

Questa è una versione ecologica dell'articolo e adatta alla stampa.
Utilizzando meno carta e meno inchiostro aiutiamo l'ambiente!