Categoria: Culturali
Letture di evasione, ma non solo
Autore: 1 Data: 29/11/17
In collaborazione con l'associazione Amici del Libro, segnaliamo altri tre recenti libri che troverete nelle migliori librerie vicentine

 

 

Di Gianrico Carofiglio è in libreria in questi giorni il nuovo romanzo Le tre del mattino (Einaudi). Dall'apprezzato autore già conosciuto per i precedenti successi editoriali, arriva la storia di Antonio, liceale solitario che hon coltiva buoni rapporti con il padre, matematico dal passato brillante. Un pomeriggio di giugno dei primi anni Ottanta atterrano a Marsiglia, dove una serie di circostanze inattese li costringerà a trascorrere insieme due giorni e due notti senza sonno. È cosí che il ragazzo e l'uomo si conoscono davvero, per la prima volta; si specchiano l'uno nell'altro e si misurano con la figura della madre ed ex moglie, donna bellissima ed elusiva. La loro sarà una corsa turbinosa, a tratti allucinata a tratti allegra, fra quartieri malfamati, spettacolari paesaggi di mare, luoghi nascosti e popolati da creature notturne. Un viaggio avventuroso e struggente sull'orizzonte della vita. Con una lingua netta, capace di cogliere le sfumature piú delicate, Carofiglio costruisce un racconto sulle illusioni e sul rimpianto, sul passare del tempo e dell'amore.

 

 

Dell'Islanda sappiamo che è un'isola fredda dai paesaggi naturali affascinanti e dalla poca popolazione. Chi ama lo sport sa anche che la nazionale di calcio ha stupito di recente agli europei e si è qualificata anche per i prossimi mondiali, a differenza dell'Italia... Ma della letteratura di quel Paese cosa sappiamo? Proseguendo nell'intrigante tracciato della letteratura nordica già ampiamente esporato con autori famosi, Marsilio pubblica il romanzo dell'islandese Steinar Bragi Il silenzio dell'altopiano, la storia di due coppie di Reykjavík che si lasciano alle spalle la città per avventurarsi nel silenzio delle lande desertiche dell’entroterra. Lontani da tutto, dispersi tra distese di pietre battute dal vento e circondati dall’inospitale paesaggio vulcanico, i quattro amici perdono l’orientamento e finiscono per schiantarsi contro una grande casa che, dal nulla, si materializza all’improvviso davanti a loro. I due vecchi abitanti li accolgono per la notte, ma lì fuori si percepisce la presenza quasi fisica di una minaccia. Col passare delle ore, l’altopiano si fa cassa di risonanza di ogni loro pensiero, mentre la natura con cui desideravano riconciliarsi all’inizio del viaggio perde rapidamente qualsiasi seduzione e romanticismo, rivelandosi ostile e violenta, uno spazio selvaggio e crudele dove le regole della civiltà non hanno più alcun valore. Il romanzo di Bragi mescola in modo brillante elementi ispirati alle saghe nordiche a ingredienti tipici del thriller psicologico scandinavo che, strizzando l’occhio all’horror e al fantastico, riflette sulle ombre del nostro tempo.

 


Mraco Cesati Cassin, autore già apprezzato per alcuni saggi di nuova filosofia, scrive per i tipi di Verdechiaro il romanzo Il Per-dono. È più facile vendicarsi o perdonare? Mirko Raimondi, uomo mite, fattore, decide un giorno di ospitare un ragazzo marocchino di nome Mohammed, autore di un omicidio stradale sconvolgente, accaduto un anno prima. Mirko, in segno di compassione, si offre di accoglierlo fino al processo. L’intero paese si rivolta e uno sciame di odio viscerale e sproporzionato si abbatte su di lui e la sua famiglia. Una violenza inaudita che culmina in una serie di eventi drammatici che coinvolgono Mirko in prima persona e lo portano a lasciare il paese, solo e sconvolto. Dodici anni dopo, Mirko Raimondi non esiste più: ha cambiato identità e ora è un prete ingrassato trenta chili di nome Don Pietro. La sua vita è rivolta agli altri, fino a quando, un giorno, viene a conoscenza di un fatto che lo sconvolge. Un segreto, sussurrato, terribile, che lo costringe ad agire, in una spirale di spietata violenza. Accecato dalla rabbia e dal dolore, troverà la forza e il coraggio di perdonare? Chi ha apprezzato un altro importante libro sul tema del perdono, scritto di recente da Daniel Lumera,troverà sicuramente interessante questa lettura che, pur essendo romanzata, non si esime dal porci importanti domande e dal farci riflettere su un tema fondamentale per la nostra vita.


Questa è una versione ecologica dell'articolo e adatta alla stampa.
Utilizzando meno carta e meno inchiostro aiutiamo l'ambiente!