provincia di vicenza
Ricerca associazioni indicazione motore di ricerca
Nome Categoria Comune


Culturali
logo associazioni vicentine La parabola del Veneto
Autore: Alessandro Scandale   Data: 15/06/17
L'Istituto di Storia di Vicenza ospita venerdì 16 giugno un importante appuntamento culturale: il Veneto com'era e com'è oggi
testo normale testo più grande testo molto grande Segnala l'articolosegnala l'articolo Stampa l'articolostampa l'articolo

Giorgio Bido è l'autore de La parabola del Veneto (Marcianum Press edizioni), il libro novità che si presenta venerdì 16 giugno alle 17.30 nel Salone d'Onore di Palazzo Giustiniani Baggio, in Contrà San Francesco a Vicenza, sede dell'Istituto di Storia. Curata da Angelo Colla, la presentazione illustra il tentativo di comprendere quello che è avvenuto in mezzo secolo in un Veneto passato rapidamente dalla modestia di una dignitosa povertà ad uno sfavillante ma illusorio benessere.

Gli eventi che si sono venuti determinando in Italia, e più precisamente in Veneto, negli anni dal 2008 in avanti sono ancora tutti confusamente percepiti come un qualcosa di critico, come la fatalistica sommatoria di una pluralità di vicende finanziarie, economiche, politiche che hanno sconvolto non solo gli abituali equilibri della vita economica, ma anche lo sperimentato e illusoriamente consolidato assetto sociale di numerosi cittadini, di interi nuclei familiari, così come di una quantità impressionante di soggetti imprenditoriali.

Molti hanno cominciato allora e continuando tuttora a parlare di crisi, come se ad un certo punto fosse possibile un'inversione di tendenza, quella che chiamiamo ripresa. Ma secondo l'autore si è trattato di un fenomeno ben più pesante di una semplice crisi, cioè di una trasformazione profonda, una metamorfosi che sta cambiando i connotati di un’intera società e delle sue consuetudini comportamentali.


Ciò che più sorprende è il fatto che nessuno si sia levato ad azzardare una qualche convincente e rassicurante interpretazione di quanto accaduto e, soprattutto, ad annunciare dei ragionevoli rimedi da mettere in atto.Ma l'analisi vuole anche lanciare una fiduciosa proposta di futuro, che faccia leva su quel patrimonio di storia, di cultura, di conoscenza e di operosità che rappresenta il connotato più apprezzabile di questa regione.

Vai all'archivio delle news archivio news

 • Commenta l'articolo  
Il tuo nome*
La tua e-mail*
Titolo*
Commento*
Privacy(Clicca qui) Accetto privacy
Codice di verifica Riporta il codice
   
 





associazioni vicentine   Ideato e realizzato da Webetico.com webetico.com comunicazione e solidarità
Creative Commons License