provincia di vicenza
Ricerca associazioni indicazione motore di ricerca
Nome Categoria Comune


Promozione sociale
logo associazioni vicentine Vicenza, libere espressioni di arte e cultura
Autore: Alessandro Scandale   Data: 17/11/17
Dal 24 al 26 novembre “Libere espressioni”, progetto interculturale ed interdisciplinare tra ricerca storica ed esplorazione artistica. Nella sala degli Stucchi di Palazzo Trissino e in Loggia del Capitaniato
testo normale testo più grande testo molto grande Segnala l'articolosegnala l'articolo Stampa l'articolostampa l'articolo
Da venerdì 24 a domenica 26 novembre nella sala degli Stucchi di Palazzo Trissino e in Loggia del Capitaniato si terrà l’iniziativa aperta al pubblico “Libere espressioni” promossa dall’associazione Native Onlus in collaborazione con l'assessorato alla partecipazione.

“Anche con questa iniziativa ribadiamo l'obiettivo dell'assessorato di costruire momenti per il rafforzamento del tessuto sociale della città – ha dichiarato l'assessore alla partecipazione Annamaria Cordova –. Si tratta di un’evento inedito in una location altamente simbolica, quale Palazzo Trissino, sede storica del Comune, che offrirà una visione di una città capace di riscoprire i suoi fondamenti nella diversità e nella libera espressione attraverso il radicamento e la stratificazione di culture sociali ed individuali, le quali, convivendo assieme, vanno a costituire l’attuale patrimonio identitario interculturale di Vicenza”.

Si tratta di un progetto interdisciplinare sul tema del cambiamento socio-culturale in città secondo due prospettive: quella storiografica, attraverso la presentazione della pubblicazione “La riforma protestante nella Vicenza del Cinquecento” di Luigi Dalla Pozza, e quella artistica di Michela Rompato, incentrata sul tema dell’etica individuale intesa come tensione al superamento dei condizionamenti storici e spirituali. In occasione, infatti, del 500° anniversario della Riforma Protestante, Luigi Dalla Pozza proporrà la divulgazione di fatti storici ad oggi poco conosciuti ma frutto di documentate ricerche sull’avvento e sulla diffusione del protestantesimo a Vicenza.

Venerdì 24 novembre, alle 18, nella Loggia del Capitaniato si terrà la presentazione dell’esposizione “Libere interpretazioni”, un percorso di esplorazione della dimensione etica della libertà dell’individuo attraverso quadri e installazioni di Michela Rompato alla presenza dell’artista e dell’assessore alla partecipazione Annamaria Cordova.

A seguire, alle 18.45, nella Sala degli Stucchi di Palazzo Trissino l’autore Luigi Dalla Pozza e il giornalista Alessandro Scandale parleranno del radicamento dei valori e della fede del protestantesimo nel tessuto sociale ed economico della città palladiana in un “Libero dialogo”. Sarà presentato il libro “La riforma protestante nella Vicenza del Cinquecento” di Luigi Dalla Pozza.

A fine serata è previsto un momento conviviale “A liberi Sorsi”, dove protagonisti saranno i prodotti e gli operatori delle Fattorie Sociali Il PomoDoro Onlus e La Costa, realtà impegnate nell’inclusione lavorativa di giovani con disabilità fisica, mentale e in disagio sociale.

Da venerdì 24 a domenica 26 novembre sarà possibile visitare il percorso espositivo “Libere interpretazioni” di Michela Rompato negli spazi della Loggia del Capitaniato dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 20 (domenica 26 la chiusura è prevista alle 18.30). L’accesso a tutte le iniziative sarà libero.
Vai all'archivio delle news archivio news

 • Commenta l'articolo  
Il tuo nome*
La tua e-mail*
Titolo*
Commento*
Privacy(Clicca qui) Accetto privacy
Codice di verifica Riporta il codice
   
 





associazioni vicentine   Ideato e realizzato da Webetico.com webetico.com comunicazione e solidarità
Creative Commons License