provincia di vicenza
Ricerca associazioni indicazione motore di ricerca
Nome Categoria Comune


Promozione sociale
logo associazioni vicentine Dai vicentini no alla pena di morte
Autore: Alessandro Scandale   Data: 24/11/17
Tredici comuni vicentini dicono no alla pena di morte. Monumenti simbolo ed edifici pubblici dei Comuni di Breganze, Carrè, Chiuppano, Fara, Lugo, Marano, Nove, Santorso, Sarcedo, Schio, Thiene, Zanè e Zugliano saranno illuminati in questo fine settimana
testo normale testo più grande testo molto grande Segnala l'articolosegnala l'articolo Stampa l'articolostampa l'articolo
Tredici comuni vicentini dicono no alla pena di morte. Monumenti simbolo ed edifici pubblici dei Comuni di Breganze, Carrè, Chiuppano, Fara, Lugo, Marano, Nove, Santorso, Sarcedo, Schio, Thiene, Zanè e Zugliano saranno illuminati in questo fine settimana ad esprimere il sostegno all’iniziativa proposta da Comunità di Sant’Egidio ed Amnesty International nella Giornata Internazionale Città per la Vita, Città contro la Pena di morte. Con quest’iniziativa verrà accesa una luce, non solo ideale, sulle zone d'ombra in cui sono reclusi i dead man walking del nostro presente, ma anche per ricordare che, negli ultimi anni, sono stati fatti passi molto significativi per l'abolizione della pena di morte a tante latitudini del pianeta.

Le iniziative dei Comuni:
Breganze illuminerà con una luce speciale il Municipio,
a Carrè sarà illuminato il monumento ai Caduti di Piazza IV Novembre,
Lugo Vicentino illuminerà una pianta di ulivo collocato  in Piazza XXV Aprile.
A Marano Vicentino sarà illuminata nella serata del 30 novembre la facciata del Municipio.
A Santorso  nella serata  del 30 novembre sarà illuminata di luce viola la Chiesa del Santo in via del Santuario.
A Sarcedo il municipio sarà illuminato il municipio il 30 novembre,
A Schio ad essere illuminata sarà la statua dell’Omo in piazza Rossi,
a Thiene dal 24 al 30 la fontana di Piazza Chilesotti,
a Zanè nella notte del 30 novembre verrà illuminato un  Monumento comunale e
a Zugliano a risplendere di luce rossa sarà Villa Giusti Suman edificio storico e culturale del paese.

Anche Chiuppano, Fara Vicentino e Nove hanno aderito all'iniziativa. L’iniziativa altovicentina sarà arricchita, come negli anni scorsi, anche da una testimonianza. A portarla quest'anno sarà George Kain, ex capo della polizia del Connecticut che racconterà la sua storia alla cittadinanza a Thiene, nel pomeriggio di domenica 26 novembre 2017 alle 17.30 all’Auditorium Città di Thiene-Fonato con ingresso libero e agli studenti delle scuole superiori di Schio nella mattina di lunedì 27 novembre 2017.

Il messaggio di Kain, entrato a far parte del movimento abolizionista dopo anni di riflessione e studio, è rivolto in particolare al suo Paese, gli Stati Uniti, dove la pena di morte è ancora in vigore in 31 Stati, con segnali contrastanti. Da un lato il numero delle esecuzioni negli Stati Uniti è sceso da 98 nel 1999 a 28 del 2015. Dall’altro però nell’ultimo anno l’Oklahoma ha garantito la legittimità della pena di morte inserendola nella Costituzione, con l’approvazione del 67% degli elettori. E in California, dove era stato promosso un referendum in cui i cittadini erano chiamati a scegliere tra due proposte, una per abolire del tutto la pena di morte e una che invece proponeva di accelerare la procedura per l’esecuzione capitale, è stata quest’ultima misura a vincere.
Vai all'archivio delle news archivio news

 • Commenta l'articolo  
Il tuo nome*
La tua e-mail*
Titolo*
Commento*
Privacy(Clicca qui) Accetto privacy
Codice di verifica Riporta il codice
   
 





associazioni vicentine   Ideato e realizzato da Webetico.com webetico.com comunicazione e solidarità
Creative Commons License