provincia di vicenza
Ricerca associazioni indicazione motore di ricerca
Nome Categoria Comune


Promozione sociale
logo associazioni vicentine Vicenza, acqua e città
Autore: Alessandro Scandale   Data: 02/03/18
Venerdì 9 marzo al circolo ricreativo Proti a Vicenza, Renato De Paoli, responsabile della sicurezza dei Beni Storico Artistici del Comune Vicenza, presenterà il suo progetto "Vicenza città d’acqua - Pontili per barche e rinaturalizzazione dell’acqua"
testo normale testo più grande testo molto grande Segnala l'articolosegnala l'articolo Stampa l'articolostampa l'articolo
Venerdì 9 marzo alle ore 18 nella sala conferenze del circolo ricreativo Proti a Vicenza, Renato De Paoli, responsabile della sicurezza dei Beni Storico Artistici del Comune Vicenza, presenterà al pubblico il suo progetto "Vicenza città d’acqua - Pontili per barche e rinaturalizzazione dell’acqua". Il progetto, che fa parte delle proposte concernenti il Bilancio Partecipato del Comune di Vicenza, prevede la realizzazione di speciali passerelle galleggianti composte da doghe di legno non proveniente da deforestazione, corredate da ringhiere corrimano zincate. Le passerelle saranno fissate alle banchine da elementi galleggianti ancorati con pali e da elementi galleggianti mobili che creeranno un varco apribile  per consentire l’approdo all’acqua e il transito delle imbarcazioni. Sono previste scalette, impianti di illuminazione di sicurezza e sistemi di video sorveglianza.

Con i pontili si creerebbero alcuni elementi innovativi: la visione di Vicenza da nuovi punti di vista; la riappropriazione avvicinamento controllo, godimento dell’acqua come bene comune; un punto di approdo privilegiato per la città di Vicenza per barcaioli, canoisti, canottieri. Inoltre i pontili, oltre a costituire accessi pedonali aggiuntivi agli assi viari esistenti, creerebbero un collegamento della stazione ferroviaria, in modo da avvicinare anche le merci e i flussi turistici provenienti dalla stazione stessa, rappresenterà anche un’utile via di esodo da utilizzare in occasione di eventi o manifestazioni particolarmente affollate o di protezione civile, che si tengono all’interno della città.

Lo studio esecutivo di fattibilità dovrà tener conto di tutti i sottoservizi necessari per l’utilizzo pieno degli approdi così da dare la prevista realizzazione galleggiante tra le banchine Eretenio - Barche San Biagio per una lunghezza di metri 4 x 4 metri circa. Il pontile sarà composto dalle giunzioni di speciali passerelle galleggianti fissate alle banchine, da elementi galleggianti ancorati con pali e da elementi galleggiabili mobili destinati a "trasformarsi" in un varco apribile di circa 7 metri per garantire il transito delle imbarcazioni. Il pavimento del pontile sarà realizzato in doghe di legno pregiato e non proveniente da deforestazione dallo spessore minimo di 21 millimetri, fissate con viti in acciaio inox su longheroni in alluminio.

Il pontile sarà dotato delle più moderne tecnologie per consentire una gestione che consenta l'accesso e il deflusso di persone anche disabili e la regolare navigazione del sistema Barche Bacchiglione Astico Retrone, per rafforzare le potenzialità turistico-culturali Vicentine.

All'incontro sono stati invitati: Lega Navale Italiana, associazioni vicentine sportive e nautiche, marinare, natatorie, operatori commerciali, Enti e Ordini professionali. Dialogherà con De Paoli il giornalista Alessandro Scandale. Interventi poetici sul tema dell'acqua di Luigi Brotto e Marisa Mozzo. Ingresso libero.

L’ idea    progettuale, se supererà la fase di verifica, verrà presentata dal proponente con gli altri progetti in assemblea pubblica il 27 marzo alle ore 20.30 presso la Sede Circoscrizione 6 in via Thaon di Revel 44 a Vicenza.
Vai all'archivio delle news archivio news

 • Commenta l'articolo  
Il tuo nome*
La tua e-mail*
Titolo*
Commento*
Privacy(Clicca qui) Accetto privacy
Codice di verifica Riporta il codice
   
 





associazioni vicentine   Ideato e realizzato da Webetico.com webetico.com comunicazione e solidarità
Creative Commons License