provincia di vicenza
Ricerca associazioni indicazione motore di ricerca
Nome Categoria Comune


Culturali
logo associazioni vicentine Un salto in libreria
Autore: Alessandro Scandale   Data: 20/03/17
Con l'associazione Amici dei Libri scopriamo ancora alcuni suggerimenti utili per una buona lettura di qualità
testo normale testo più grande testo molto grande Segnala l'articolosegnala l'articolo Stampa l'articolostampa l'articolo

Carlo Lucarelli con Intrigo italiano (Einaudi) racconta un caso poliziesco degli anni '50 a Bologna con protagonista il commissario De Luca - personaggio assai caro al noto autore - che, richiamato in servizio dopo cinque anni, si sveglia da un incidente quasi mortale e comincia a ricordare. Durante le feste di Natale, mentre la città scopre le luci abbaglianti del primo consumismo, il caso diviene sempre più intricato tra depistaggi e colpi di scena. Scopriamo così che la bella moglie di un professore universitario è stata annegata nella vasca da bagno dell'appartamento da scapolo del marito. De Luca inizia ad indagare e scopre che nell'incidente d'auto in cui un paio di mesi prima è morto il marito professore dongiovanni c'è qualcosa di molto strano. Il commissario deve però guardarsi le spalle, non solo da criminali o assassini, ma anche dai suoi stessi colleghi. Sopravvissuto ad un attentato dalle gravi conseguenze, De Luca è ad un bivio e deve fare una scelta importante.



Lo scomodo tema del negazionismo è alla base del libro La verità negata di Deborah Lipstadt (Mondadori), ricostruzione del processo che, all'inizio del 2000, vide contrapporsi nell'aula di un tribunale britannico lo storico David Irving e la Lipstadt, studiosa dell'Olocausto e docente universitaria americana. Sulla base di prove incontestabili, Lipstadt aveva definito Irving un negazionista e per questo era stata chiamata a difendersi dall'accusa di diffamazione. Eppure, nei suoi libri Irving aveva più volte messo in dubbio l'esistenza di un progetto di sterminio: a suo dire, gli ebrei morti nei campi di concentramento erano stati uccisi dal tifo o da qualche altra malattia, Hitler non era il responsabile della famigerata "soluzione finale" e, soprattutto, non esistevano camere a gas ad Auschwitz. Divenuto anche un ottimo film interpretato nel 2016 dal premio Oscar Rachel Weisz - anche se in un primo momento per il ruolo dell'attrice protagonista era stata scelta Hilary Swank, e da Tom Wilkinson per la regia di Mick Jackson, il libro racconta di come l'opinione pubblica si rese conto nel tempo della portata dell'argomento, che smascherava le falsificazioni di Irving sull'Olocausto e del suo tentativo di occultare l'operato di Hitler. Il lettore può così riflettere sul negazionismo, che affonda le proprie radici nell'antisemitismo tout court, un male che mette a repentaglio l'intera società e i concetti stessi di verità e libertà.



The Paradox - Il mondo sospeso - di Charlie Fletcher (Fanucci editore) è l’atteso sequel di Oversight, una trilogia che prevede anche un terzo capitolo, dal titolo The Remnant e di prossima uscita. Se nel primo romanzo Falk e Sharp erano caduti in una trappola dei Camminatori delle Ombre, nel pericoloso mondo degli Specchi, The Paradox prosegue da dove si era interrettala storia e Sara dovrà aiutare Sharp, cercando di non danneggiare il mondo che invece hanno giurato di proteggere. Coloro che appartengono alla società segreta Oversight conoscono molte cose. Sanno per esempio che il ferro freddo è in grado di ricacciare le bestie della notte nell’oscurità, o che ritrovarsi tra due specchi non sempre è una buona idea. E sanno anche che il loro compito è proteggere l’umanità dalle forze soprannaturali, nonostante il loro numero stia drasticamente diminuendo e i nemici siano ormai alle porte. Quando Sharp e Falk, due dei membri più importanti dell’Oversight, si ritrovano intrappolati nel mondo sospeso al di là degli Specchi Neri, l’uno alla ricerca dell’altra e di una via per tornare a casa, scoprono qualcosa che non avevano osato nemmeno immaginare: una minaccia che, se non scongiurata, potrebbe mettere in pericolo l’intera umanità. Perché di fronte a quella rivelazione, ciò che credevano di sapere sul soprannaturale è destinato ad essere cancellato.

Vai all'archivio delle news archivio news

 • Commenta l'articolo  
Il tuo nome*
La tua e-mail*
Titolo*
Commento*
Privacy(Clicca qui) Accetto privacy
Codice di verifica Riporta il codice
   
 





associazioni vicentine   Ideato e realizzato da Webetico.com webetico.com comunicazione e solidarità
Creative Commons License