provincia di vicenza
Ricerca associazioni indicazione motore di ricerca
Nome Categoria Comune


Culturali
logo associazioni vicentine Gli amici della biblioteca Bertoliana
Autore: Alessandro Scandale   Data: 12/10/17
La associazione Amici della Bertoliana si è resa protagonista in questo periodo di una significativa campagna di restauro di tre preziosi manoscritti a rischio per danni causati dal tempo e dalla storia
testo normale testo più grande testo molto grande Segnala l'articolosegnala l'articolo Stampa l'articolostampa l'articolo
L'associazione Amici della Bertoliana si è resa protagonista in questo periodo di una significativa campagna di restauro di tre preziosi manoscritti a rischio per danni causati dal tempo e dalla storia: umidità, muffe, logorii. Il lavoro è stato realizzato dalla restauratrice vicentina Paola Carolo. Il progetto ha previsto un intervento sul manoscritto delle Elegiae di Catullo, Tibullo e Properzio che, nell’accuratissima trascrizione di Bartolomeo Sanvito – massimo esponente, nonché inventore del corsivo italico del secondo Quattrocento – e nell’apparato decorativo a bianchi girari del tedesco Gioacchino de Gigantibus, fa del codice della Bertoliana un pezzo di assoluto richiamo sia dal punto di vista bibliografico che da quello paleografico-codicologico. Il codice, che presentava il distacco della copertina, è stato rimontato nella legatura ottocentesca che lo conserva, non prima di aver rinsaldato alcuni strappi ai margini delle carte.

Il secondo intervento di restauro ha interessato un manoscritto di fine Quattrocento, l’Inventario de l’Ospedale de Sancta Maria, presente all'interno dell’Archivio dell'Ospedale dei SS. Pietro e Paolo. Il manoscritto, con una legatura originale del tardo Quattrocento ad assi scoperte e dorso in cuoio, mostra sul piatto anteriore un foglio incollato con la raffigurazione della Vergine in trono con il Bimbo in braccio tra i Santi Pietro e Paolo, realizzata a inchiostro ed acquarello e di probabile scuola di Bartolomeo Montagna. L’intervento di restauro ha interessato sia il dorso in cuoio, sia l’acquerello, per il quale si è proceduto a una pulizia a secco e successiva depolveratura.

Infine si è intervenuti nell’importante volume – il primo di quattro – della Cronaca vicentina di Arnaldo Tornieri che tratta degli avvenimenti occorsi in città tra il 1767 e il 1822. Il volume si presentava con il dorso in pergamena staccato, con evidenti danni a entrambe le cuffie, molte gore e indebolimento di alcune carte e danni da acidità.

Il restauro di questi manoscritti di rilevante interesse per la storia vicentina, in grado di richiamare l'attenzione di studiosi e bibliofili anche oltre i confini nazionali, sottolinea i valori alla base della collaborazione tra Bertoliana e Amici della Bertoliana, proiettata alla salvaguardia del patrimonio culturale della città.
Vai all'archivio delle news archivio news

 • Commenta l'articolo  
Il tuo nome*
La tua e-mail*
Titolo*
Commento*
Privacy(Clicca qui) Accetto privacy
Codice di verifica Riporta il codice
   
 





associazioni vicentine   Ideato e realizzato da Webetico.com webetico.com comunicazione e solidarità
Creative Commons License